Norbert Fink

Norbert Fink voleva diventare, come si conviene ad ogni buon futuro cittadino, un componente della banda del suo paese, Lengmoos, e ancora ragazzino iniziò lo studio del corno nella locale scuola di musica. Accanto alla musica coltivava un'altra grande passione: dai dieci ai diciassette anni, Norbert era uno sciatore pieno di entusiasmo, e si allenava sul Rittner Horn, che con i suoi 2200 metri è la cima più alta del Renon, la montagna di Bolzano.

Nel frattempo frequentava la scuola superiore, e più tardi il Conservatorio di Bolzano nella classe di Carmelo Giacometti. Gli studi proseguivano a Firenze con Guido Corti e poi alla Musikhochschule di Stoccarda con Radovan Vlatkovic. 

Norbert Fink ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento con noti cornisti. Ha fatto parte dell'Orchestra Giovanile Italiana, con la quale ha suonato nei più grandi teatri italiani. Seguirono molti anni di lavoro nella Gustav Mahler Jugendorchester sotto la guida di Claudio Abbado, con la quale si è esibito nelle più famose sale da concerto d'Europa. Inoltre ricopriva il ruolo di musicista aggiunto in varie orchestre sinfoniche italiane, austriache e tedesche. Norbert ha esperienza pure nel campo del musical, tanto in orchestra che come solista.

Malgrado la sua carriera lo abbia portato a simili traguardi, non ha dimenticato le sue radici musicali: è tuttora, dopo trent'anni, tra i componenti della banda di Lengmoos, e da dodici anni ne è il direttore.

Norbert Fink - Corno
Norbert Fink
Corno

E' il cornista del gruppo dal 1991. Per anni è stato il più giovane, ed è comunque sempre il più piccolo...Oltreché occuparsi delle "scartoffie" (finanza, fisco, comunicati stampa), è colui che porta il buon umore, in scena e fuori.

Norbert suona un corno "Paxman" di Londra.

Oltre ai Bozen Brass?

Quando Norbert Fink non è occupato con i Bozen Brass, lo si può ascoltare quale aggiunto nell'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, nella Südtiroler Operettenorchester e nei musicals dei Teatri Riuniti di Bolzano. 

Egli collabora anche in svariati progetti musicali, suona spesso con gruppi di legni e ottoni, con il Quartetto di corni, e di quando in quando come solista. Ultimamente si cimenta anche con entusiasmo con il corno naturale.

 

Inoltre è attivo come insegnante di corno presso le scuole musicali di Bolzano e dintorni, e insegna regolarmente presso i corsi estivi di musica per la gioventù sudtirolese.

E quando la musica tace, si può incontrare Norbert Fink con la sua motosega a lavorare nel bosco, o in sella al suo rampichino sull'altopiano del Renon. 

Quando non riposa, naviga in internet.

Norbert racconta della sua giovinezza: "Quando ero piccolo volevo sempre suonare la tromba. Quando ricevetti per Natale una musicassetta con concerti per corno, per me fu il colpo di grazia. Mi innamorai del suono di questo strumento e lo sono tuttora!"

"Norbert può far suonare di tutto", rivela Anton Ludwig Wilhalm, e davvero, a tarda sera, una volta ha suonato la tuba senza bocchino, mentre un'altra volta ha tratto un do acuto dalla tromba...

Quando la squadra di hockey su ghiaccio del Rittensport rincorre il disco, Norbert segue ogni partita sul suo iPhone, perfino nelle pause dei concerti, quando non durante i concerti stessi...

Norbert si trova a proprio agio soprattutto in mezzo alla natura e nelle grandi città. Solo quando si parla di auto non ci sono discussioni: deve essere una Svedese.